Benessere Animale

Gli animali sono esseri senzienti, il che significa che provano sensazioni. Pertanto, necessitano e meritano un alto livello di cura, inclusa una morte umana

Il benessere animale è un argomento complesso e multifaccettato che include dimensioni scientifiche, etiche, economiche, culturali, sociali, religiose e politiche. L’Organizzazione Mondiale per la Salute Animale (WOAH) lo ha definito come una delle sue principali priorità e lo descrive come “lo stato fisico e mentale di un animale in relazione alle condizioni in cui vive e muore”. In altre parole, il benessere animale si basa sul principio che un animale dovrebbe essere trattato in modo da soddisfare i suoi bisogni di stato biologico, comportamentale e affettivo, garantendo all’animale una buona qualità della vita.

C’è un crescente riconoscimento globale dell’importanza del benessere animale, con una richiesta di migliorarlo in tutto il mondo. L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) lo considera un componente fondamentale della produzione zootecnica sostenibile e uno dei suoi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. One Health afferma che la salute umana, animale ed ecologica sono inestricabilmente collegate, e che per raggiungere un cambiamento sostenibile e una salute ottimale in uno di questi ambiti, tutti e tre gli ambiti devono essere affrontati.

La salute animale e il benessere animale sono concetti complementari, ma non sinonimi. Senza una buona salute, non può esserci un buon benessere, ma una buona salute da sola non garantisce un buon benessere. Spesso la produttività animale e il benessere sono positivamente correlati, tuttavia, livelli più elevati di produttività possono compromettere il benessere animale.

Il benessere animale ha implicazioni finanziarie, nutrizionali, psicologiche e sanitarie per gli umani e positive per l’ambiente. La sicurezza della catena alimentare è direttamente connessa al benessere degli animali, in particolare quelli allevati per la produzione alimentare. Fattori di stress e cattivo benessere possono portare a un aumento della trasmissione di malattie tra gli animali e, di conseguenza, a malattie trasmesse da alimenti per i consumatori. Pertanto, buone pratiche di benessere animale non solo riducono la sofferenza inutile, ma aiutano anche a mantenere gli animali in salute.

I Servizi Veterinari, che comprendono veterinari pubblici e privati e para-veterinari (VPP), sono custodi del benessere animale e svolgono un ruolo importante nella gestione della sicurezza alimentare e nutrizionale. Senza un’azione da parte dei Servizi Veterinari per migliorare il benessere animale, il benessere umano e ambientale potrebbe essere seriamente a rischio.

Molti operatori dei Servizi Veterinari sono familiari con le ‘Cinque Libertà’: libertà da fame e sete; libertà da disagio; libertà da dolore, lesioni e malattie; libertà di esprimere comportamenti normali; libertà da paura e angoscia.

I veterinari e i VPP hanno la capacità di supportare il benessere animale attraverso le attività veterinarie ‘tradizionali’ di diagnosi, prevenzione e trattamento delle malattie; comprensione e gestione del dolore; conduzione di valutazioni del benessere; educazione degli stakeholder, inclusi i responsabili politici, sul benessere animale; aiuto nello sviluppo e nell’implementazione di politiche; promozione di schemi efficaci di assicurazione del benessere; svolgimento di lavori scientifici per migliorare la comprensione e la pratica del benessere animale.

Il ruolo di STOR-Remesa

  • Assistere e supportare con l’aumento della consapevolezza sull’importanza del benessere animale organizzando corsi virtuali sul quadro normativo attualmente in vigore a livello internazionale;
  • Armonizzazione degli standard e delle politiche di benessere animale, attraverso i membri di STOR-STC;
  • Offrire formazione scientifica ai veterinari per migliorare il benessere animale;
  • Fornire formazione sulle pratiche di gestione scientifica per mantenere uno standard accettabile di benessere animale;
  • Applicare la legislazione sul benessere animale attraverso la cooperazione con i CVO di REMESA, in particolare nei paesi africani.